Un favuri lyrics It

Un favuri

 

Senza vuci e senza stiddi

Haju codda nei capiddi

E l’amuri ‘unni finiu?

S’iddu ‘u viri, tagghialu

Dicci ca nun tornu cchiù

 

Accamora sugnu vecchiu

E nun sacciu ‘i runni viegnu

Runni vaju, runni impinciu

Cercu a unu pi parrari

 

Mi pò rari anticchia ‘i corda?

Però leva ‘u fierru arrier’a porta

Si mi pò veniri a ‘bbrazzari

Mi fai un favuri

 

Quantu vuci e quantu stiddi

E quanti ciuri nei capiddi

E poi ‘i notti, quantu fumu

E chi pitittu senza funnu

 

Accamora sugnu lientu

Vaju araciu, nun m’a sientu

Però tannu caminava

E comu java, comu ‘u vientu

 

‘U me’ cuori è sparagnusu

Picchì siti una pocu ‘i caravigghiari

E ‘a vita sulu una para ‘i voti

L’è truvata mircata

 

Mi pò rari anticchia ‘i lienza

T’è cuntar’i ch’era ‘na putienza

Si mi vò veniri a ‘bbrazzari

Mi fai un favuri

 

Aisati

Zoccu haju rintra ‘u cori

Una maghina, un muturi

N’acchianata si runa

Na scinnuta s’astuta

Ma tu aisati

Aisami

Un favuri

 

Senza voce e senza stelle

Ho colla nei capelli

E l’amore dov’è finito?

Se lo vedi, taglialo

Digli che non torno più

 

Ora sono vecchio

E non so da dove vengo

Dovunque vado, dovunque mi fermo

Cerco qualcuno per parlare

 

Mi puoi dare un po’ di corda

Però togli il ferro da dietro la porta

Se mi puoi venire ad abbracciare

Mi fai un favore

 

Quante voci e quante stelle

E quanti fiori nei capelli

Poi di notte quanto fumo

E che fame senza fondo

 

Ora sono lento

Vado piano, non me la sento

Però ai tempi eccome se camminavo

E come andavo, come il vento

 

Il mio cuore va al risparmio

Perché siete una massa di carestosi

E la vita solo un paio di volte

L’ho trovata economica

 

Mi puoi dare un po’ di lenza

Ti devo raccontare che ero una potenza

Se mi vuoi venire ad abbracciare

Mi fai un favore

 

Alzati, alzati

Quello che ho dentro il cuore

Una macchina, un motore

In salita si dà

In discesa di spegne

Ma tu alzati

Alzami