Si fussi fimmina lyrics It

Si fussi fimmina

 

Si fussi fimmina

Si fussi un re o un avutru

Iu ‘un m’u scurdassi cchiù

 

Cu quali cuori t’è taliari

Cu quali occhi t’è maniari

Cu quali manu t’è manciari

Cu quali vucca t’è ‘bbrazzari

Cu quali vrazza m’è prisintari

Cu quali arma t’è parrari

 

Ma sugnu sempri chiddu

Ca si cunfunni priestu

Chiddu checcu ri rispettu, assuppatu ‘i noliti

Chiddu chi ‘un havi risiettu

E chi chianci rintra ‘u specchiu

Chiddu ca si scassa tuttu e si lassa in tririci

 

Cu quali uossa t’è ‘scutari

Cu quali aricchi t’è liccari

Cu quali lingua t’è tagghiari

Cu quali unghia t’è sunari

Nei nuttati insiemmula

I me’ amme in mienzu ai tue

‘Un sacciu cchiù quali su

Ma allura rimmillu tu

Cu quali amme minn’è ghiri

 

Si fussi oniestu

E si ‘u cielu fussi cchiù lieggiu

Vulassimu

Si fussi fimmina

 

Se fossi donna

Se fossi un re o un altro

Io non me lo scorderei più

 

Con quale cuore ti devo guardare

Con quali occhi ti devo toccare

Con quale mano ti devo mangiare

Con quale bocca ti devo abbracciare

Con quali braccia mi devo presentare

Con quale anima ti devo parlare

 

Ma sono sempre quello

Che si confonde subito

Quello che balbetta per rispetto, inzuppato di capricci

Quello che non sa stare fermo

E che piange dentro allo specchio

Quello che si scassa tutto e si lascia in tredici

 

Con quali ossa ti devo ascoltare

Con quali orecchie ti devo leccare

Con quale lingua ti devo tagliare

Con quali unghie ti devo suonare

Nelle nottate insieme

Le mie gambe in mezzo alle tue

Non so più quali sono

E allora dimmelo tu

Con quali gambe me ne devo andare

 

Se fossi onesto

E se il cielo fosse più leggero

Voleremmo