Iccati Sangu Lyrics It

Iccati Sangu

 

‘A ccà ‘sta banna

Ju priu

Ca nn’abbrazzamu nei stiddi

Tutt’insiemmula

 

‘A notti jeccu una vuci

All’avutra banna

Picchì ‘un m’arrispunniti?

‘Un m’arrispunninu mai

Si ‘un chiovi ‘sta preghiera è fatta ‘i fiamme…

 

‘A ccà ‘sta banna

Ju jeccu vuci e priu

Ogni sira, ogni sira, ogni sira

Cafuddu pugni all’aria

E stancu ‘u duppiu

Picchì ‘un m’arrispunniti

‘Un m’arrispunninu mai

Si ‘un chiovi ‘sta preghiera è fatta ‘i fiamme

Ni fazzu n’avutra e v’avvampu

 

Iccati sangu a ghiri ddà

Chi è, chi c’è? Viri ca ti rugnu fuoco puru a tia

Iccati sangu a ghiri ddà

Chi fai, ‘unni vai?

Viri viri viri ca ‘un t’a firi a ghiritinni a ghiri ddà

 

C’è un cavuru n’o ‘nviernu

‘A cca ‘sta banna

Un lustru, pare agustu

Peccatu p’i manu mia

E chiove di lu cielu chiove sangu

Mi fazzu un bagnu

Iccati sangu a ghiri ddà

Chi è, chi c’è? Viri ca ti rugnu fuoco puru a tia

Iccati sangu a ghiri ddà

Chi fai, ‘unni vai?

Viri viri viri ca ‘un t’a firi a ghiritinni a ghiri ddà

Iccati Sangu

 

Da questa parte

Io prego

Che ci abbracciamo nelle stelle

Tutti insieme

 

Di notte lancio un urlo

Dall’altra parte

Perché non mi rispondete?

Non mi rispondono mai

Se non piove questa preghiera è fatta di fiamme…

 

Da questa parte

Io butto voci e prego

Ogni sera, ogni sera, ogni sera

Tiro pugni all’aria

E mi stanco il doppio

Perché non mi rispondete?

Non mi rispondono mai

Se non piove questa preghiera è fatta di fiamme

Ne faccio un’altra e vi infuoco

 

Buttate sangue da un’altra parte

Che è, che c’è?  Guarda che do fuoco pure a te

Buttate sangue da un’altra parte[1]

Che fai, dove vai?

Vedi, vedi, vedi che non ce la fai ad andartene da qua

 

Fa un caldo in inverno

Da questa parte

C’è una luce che sembra agosto

Peccato per le mani mie

E piove, dal cielo piove sangue

Mi faccio un bagno

Buttate sangue da un’altra parte

Che è, che c’è? Guarda che do fuoco pure a te

Buttate sangue da un’altra parte

Che fai, dove vai?

Vedi, vedi, vedi che non ce la fai ad andartene da qua

[1] L’idiotismo “buttare sangue” è insieme una maledizione, un invito e un augurio. Con questa traduzione abbiamo voluto mantenere l’immagine e l’azione contenuta nella frase originale.